Select the language:

Chi siamo

L’Università delle LiberEtà del FVG è un’associazione culturale, che si occupa di educazione permanente e in particolare di educazione degli adulti e di formazione.

E’ inoltre un’università popolare della terza età, anche se – come dice il nome – è aperta a tutti gli scambi generazionali.

Lo Statuto prevede che tutti gli iscritti siano soci e, per aderirvi, è sufficiente presentare una domanda di iscrizione e pagare la quota relativa.

Per frequentare i corsi non sono richiesti titoli di studio.

L’Università delle LiberEtà si propone i seguenti obiettivi:

  • essere una risorsa culturale e formativa per l’intera comunità;
  • rendere consapevoli tutti i soci che i mutamenti epocali, cui siamo assistendo, richiedono un aggiornamento formativo ricorrente e continuo;
  • stimolare i propri iscritti ad una partecipazione attiva e produttiva, proponendo iniziative e/o progetti e contribuendo alla loro realizzazione;
  • allargare gli orizzonti culturali, spaziando dalla cultura tradizionale a forme di saperi nuovi e alternativi;
  • innovare le metodologie di apprendimento-insegnamento, puntando sulla modificabilità cognitiva insita in qualsiasi età.

Estratto dall’art. 2 dello Statuto

L’associazione, che non ha fini di lucro, interviene nella realtà culturale con la promozione di iniziative di incontro, di dibattito, di informazione e divulgazione culturale qualificata, di formazione e aggiornamento in linea con i principi dell’educazione permanente. Favorisce pertanto la crescita culturale e promuove un dialogo e un confronto fra le differenti realtà analoghe presenti sia nel territorio che altrove. L’associazione, che si fonda sulle relazioni tra diverse fasce generazionali, privilegia in particolare le persone anziane. Essa si configura quindi come università della terza età.

A tal fine l’associazione intende:

  • favorire il dialogo, l’incontro e il confronto tra generazioni;
  • attivare corsi teorici e pratici anche per persone in età lavorativa, in funzione dello sviluppo, dell’approfondimento e dell’aggiornamento su contenuti formativi e culturali, compresi corsi di aggiornamento per il personale della scuola di ogni ordine e grado;
  • attivare studi, indagini, ricerche, convegni e pubblicazioni sui problemi dell’educazione degli adulti mediante progetti sia a livello locale, che nazionale e internazionale;
  • contrastare l’emarginazione e favorire la promozione sociale e culturale della popolazione anziana tramite incontri, iniziative di socializzazione e di formazione;
  • favorire l’inserimento e l’integrazione dei componenti delle comunità straniere presenti sul territorio.